Funeraria Roma Capitale ricorda Richard Benson

Richard Benson

Richard Benson è morto il 9 maggio scorso a Roma. Il conduttore televisivo e chitarrista aveva 67 anni e lottava contro una malattia.
Scompare una figura cult dell’underground romano e non solo. Richard Benson è stato il riferimento per generazioni di appassionati dell’hard rock e dell’heavy metal. Per anni conduttore della trasmissione Ottava Nota, che andava in onda sull’emittente televisiva laziale TVA40, in cui proponeva pezzi rock dei migliori chitarristi al mondo sottolineandone la bravura e la loro inarrivabile tecnica.
Richard Benson era anche lui un chitarrista e cantante. Nato in Inghilterra a Woking il 10 marzo 1955, durante l’infanzia visse a Milano per poi trasferirsi a Roma. Fin da adolescente si avvicinò alla musica fondando un gruppo che si esibiva nei locali romani facendo da spalla a cantanti e gruppi famosi come Patty Pravo, Mal, The Rokes, Equipe 84 e Nomadi. Ad inizio degli anni settanta entrò nei Buon vecchio Charlie, gruppo rock progressivo particolarmente in voga in quel periodo. Scioltasi la band nel 1972, proseguì come solista iniziando contestualmente a lavorare in radio con Renzo Arbore e collaborando con importanti riviste musicali come Ciao 2001.
Personaggio poliedrico alternò negli anni la conduzione di trasmissioni televisive (ed anche radiofoniche) alla carriera di musicista. Partecipò nel 1985 alla popolare trasmissione di Renzo Arbore Quelli della notte ed alla realizzazione della raccolta Metallo Italia, producendo nel 1987 una compilation intitolata Metal Attack. Molti lo ricorderanno anche nel film di Carlo Verdone, Maledetto il giorno che t’ho incontrato, interpretare se stesso nella trasmissione Juke-box all’idrogeno in cui intervista l’attore romano su Jimi Hendrix.
Nella seconda metà degli anni novanta si esibì in spettacoli in cui oltre a suonare incluse momenti di recitazione trasgressiva. Talvolta vi prese parte anche la pornoattrice Milly D’abbraccio. Poi nel 2000 l’incidente a Ponte Sisto, le cui dinamiche restano un mistero, in cui si fratturò una gamba. Riprese a suonare dopo una delicata riabilitazione nel 2002.
Gli anni recenti furono contrassegnati da problemi di salute ed economici.
I funerali di Richard Benson si sono svolti a Roma il 12 maggio nella Basilica di Santa Croce in Gerusalemme alla presenza di molti fan.
https://www.fanpage.it/roma/funerale-di-richard-benson-laddio-dei-fan-ora-raggiungi-il-dio-del-metallo-e-vegliaci/

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *